Skip to main content

Sauna finlandese: il complemento perfetto per la tua piscina


10 / 10 / 2022 Ing. Agostino Migliorati

Sauna finlandese: il complemento perfetto per la tua piscina

Indice

1. Introduzione

2. Dove nasce la sauna finlandese

3. Le caratteristiche principali della sauna finlandese

4. Sauna finlandese: alcuni consigli per farla nel modo corretto

5. Sauna finlandese: i benefici

6. Sauna finlandese e bagno turco: le differenze

7. Piscina e sauna finlandese: la combinazione perfetta per rilassarsi e divertirsi



Introduzione

Costruire all’interno della propria casa una zona relax in cui potersi rilassare dopo una dura giornata di lavoro o durante il weekend assieme ad amici e familiari, è certamente il desiderio di molte persone.

Soddisfare questo desiderio solitamente si traduce nella costruzione di una piscina esterna interrata o di una piscina interna. Che sia una piscina interna o una piscina esterna, con nuoto controcorrente o sia una piscina idromassaggio, queste opere permettono di aumentare notevolmente il grado di benessere delle proprie giornate, riducendo lo stress, mantenendosi in forma e divertendosi.

Tuttavia sempre più spesso i nostri clienti desiderano dare un tocco in più alle proprie piscine a sfioro, aggiungendo dei complementi alla propria piscina e creando una vera e propria zona wellness e SPA nella propria casa.

L'installazione di una sauna finlandese o di un bagno turco permettono di aumentare il benessere della famiglia, sia grazie ai benefici per il corpo che alla dimiuzione dello stress.

Una delle soluzioni più in voga degli ultimi anni è la costruzione di una sauna finlandese. In questo articolo andremo a scoprire i benefici e le caratteristiche di una sauna finlandese, inventata nei paesi del Nord Europa e diventata molto popolare anche nel resto del continente e in particolare in Italia.



Dove nasce la sauna finlandese


Come funziona e dove nasce la sauna finlandese - Baires Piscine

La sauna finlandese ha origini nordeuropee e in queste zone, in particolare in Finlandia, è considerato quasi una necessità per mantenersi in salute.

Nei paesi del Nord Europa le terme non sono così diffuse come in Italia e le saune in legno sono fondamentali, un luogo dove potersi rilassare, rigenerare, ma anche socializzare, proprio come accadeva nelle antiche terme romane.

La sauna finlandese è una delle prime installazioni che, nel Nord Europa, si pianifica durante la pianificazione o il rinnovo della propria abitazione: circa una famiglia su due ha una sauna finlandese in casa.

È un toccasana per il corpo e per la mente, considerata dai finlandesi come una “farmacia”. È proprio in Finlandia che si pensa sia nata la tradizione del bagno di vapore, fatta risalire al 1.100 ed utilizzata per anestetizzare i dolori e rendere sterile l’ambiente: la sauna finlandese è uno dei trattamenti di benessere più antichi e allo stesso tempo più attuali.



Sauna finlandese: le caratteristiche principali


Le caratteristiche principali della sauna finlandese e come viene realizzata

La sauna finlandese è il perfetto complemento ad una piscina a sfioro, perché permette di rilassare i muscoli al meglio dopo l'esercizio fisico e dare una marcia in più al rilassamento in una piscina idromassaggio.

Quello che rende ideale la sauna finlandese è la possibilità di installarla sia all'esterno che all'interno, per accompagnare al meglio sia tutte le piscine esterne per l'estate che le piscine interne.

La sauna finlandese è realizzata in legno (materiale perfetto per la trasmissione del calore) funziona grazie al progressivo riscaldamento di pietre posizionate sopra una fonte di calore. Le pietre utilizzate sono solitamente peridotite, olivine e olivine-dolerite.

Proprio per questo motivo la sauna finlandese viene anche definita sauna secca, poiché al suo interno è possibile respirare aria secca poi umidificata dall’acqua, portando l’ambiente a raggiungere un livello di umidità pari al 10-20%.

Il processo prevede di alternare alcuni minuti all’interno della sauna a periodi di bagni o docce di acqua fredda.

La cabina in legno caratteristica della sauna finlandese è solitamente costituita da legno di abete rosso o pino del nord. All’interno della cabina sono posizionati una panchina in legno a uno o più posti e un secchiello d’acqua con un mestolo.

La versione tradizionale prevede un ambiente poco illuminato e l’assenza di aromi e musica rilassante. Secondo la tradizione bisognerebbe inoltre utilizzare dei rami di betulla fresca per accarezzare gentilmente la propria pelle.


Sauna finlandese: alcuni consigli per farla nel modo corretto


Come farla nel modo corretto

La sauna è uno dei trattamenti di benesseri maggiormente conosciuti. Essa consente attraverso la sudorazione di eliminare le impurità e rilassare corpo e mente.

Come abbiamo già detto, le sue origini sono ricollegabili all’Europa del Nord, attorno al 1.100. Tuttavia altri popoli precedenti erano soliti utilizzare delle capanne sudatorie, per curare malattie e migliorare i dolori aricolari e muscolari.

Di seguito elenchiamo alcune azioni da compiere per sfruttare al massimo il potenziale della sauna finlandese.

  • Prima di entrare all’interno della sauna è necessario fare una doccia calda per attenuare lo sbalzo termico.
  • Il tempo consigliato per ottenere i maggiori benefici è di otto minuti.
  • È consigliabile evitare di entrare nella sauna sia a stomaco vuoto che dopo un pranzo abbondante.
  • Date le elevate temperature e l’elevata quantità di sudore che il nostro corpo perderà, è consigliato bere dell’acqua sia prima di entrare che quando si esce dalla sauna.
  • È importante tenere sotto controllo il tempo che si passa all’interno della sauna, senza avere fretta ma senza restarci più del dovuto.
  • In caso di malattie della pelle, infezioni e problemi cardiaci è consigliato attendere la guarigione prima di utilizzare la sauna.
  • Al termine della seduta è consigliato evitare un’ulteriore doccia calda, che rischierebbe di sovraccaricare la circolazione sanguigna. Al contrario andrebbe eseguita una doccia fredda ma bagnandosi per gradi, in modo da abbassare gradualmente la temperatura del corpo.
  • Ricorda dopo aver concluso la seduta di alzarti molto lentamente, per evitare capogiri e rischiare cadute.


Sauna finlandese: i benefici

I benefici della sauna finlandese sono innumerevoli e non si limitano alla purificazione della pelle.

Una sauna fatta nel modo corretto apporta benefici psico-fisici a 360° gradi.

Questo trattamento viene infatti considerato una forma di rilassamento anche mentale, che aiuta a contrastare la depressione lieve e ha un effetto preventivo ai problemi legati alla demenza senile.

I maggiori benefici a livello fisico si hanno in primis grazie al potere lenitivo di questo trattamento, che riduce i dolori reumatici. Inoltre viene stimolato il funzionamento del cuore, migliorano le difese immunitarie e la circolazione dell’aria nelle vie respiratorie.

Di seguito elenchiamo alcuni i benefici principali della sauna finlandese:

  • Dilatazione dei pori:grazie alla dilatazione dei pori si ottiene un effetto purificante, liberandosi dalle tossine
  • Vasodilatazione e miglioramento della circolazione:la vasodilatazione dovuta alle alte temperature porta ad un aumento del battito e della sudorazione, rilassando i muscoli e migliorando la circolazione, il sistema immunitario e la respirazione.
  • Eliminazione dei liquidi in eccesso:la sudorazione aiuta ad eliminare i liquidi presenti nel nostro corpo, ottenendo enormi benefici per la pelle e la salute
  • Rilassamento:contribuisce al rilassamento della mente e del corpo, riducendo il livello di stress sia mentale che fisico.


Sauna finlandese e bagno turco: le differenze

A differenza della sauna finlandese, il bagno turco raggiunge una temperatura tra i 35 e i 50 gradi, ma il livello di umidità raggiuge anche il 90%.

Per questo motivo il vapore pervade tutta la stanza e dato l’alto livello di umidità il materiale utilizzato per la costruzione è il marmo anziché il legno.

Nel caso del bagno turco ci sono inoltre delle sorgenti di acqua che contribuiscono alla diffusione del vapore acqueo, creando molta nebbia all’interno dell’ambiente.

I benefici del bagno turco sono simili a quelli della sauna finlandese, principalmente ricollegabili all’eliminazione delle tossine della superficie cutanea.



Piscina e sauna finlandese: la combinazione perfetta per rilassarsi e divertirsi

Per certi versi una piscina a sfioro e una sauna finlandese potrebbero sembrare due soluzioni opposte, la prima sinonimo di svago e divertimento, mentre la seconda emblema di relax e salute fisica.

La realtà è che le due opzioni possono essere utilizzate in modo da combinare i benefici dei due trattamenti.

Dopo aver effettuato un allenamento nella piscina grande o nella piscina con nuoto controcorrente, o comunque dopo aver nuotato per parecchio tempo, nella vasca della propria piscina (sfruttando ad esempio il sistema di nuoto controcorrente), non c’è niente di meglio che trascorrere dei piacevoli momenti all’interno della sauna, recuperando le energie e godendo dei benefici di questo trattamento, ad esempio rilassando i muscoli indolenziti dopo l’attività sportiva.

Aggiungere una zona relax alla propria piscina è dunque la soluzione ideale, che permette di divertirsi e di godere di momenti di relax e benessere. Proprio per questi motivi sempre più spesso ci viene richiesto di aggiungere ad una meravigliosa piscina a sfioro una zona relax dotata di piscina idromassaggio e una sauna finlandese.


Hai bisogno di maggiori informazioni sulle piscine? Leggi gli articoli del nostro blog!



Contattaci per realizzare una zona relax per la tua casa!